mercoledì 6 aprile 2011

Senza parole

Dopo il concerto dei Jamiroquai mercoledì sera (bel concerto, lui veramente bravo dal vivo), sabato sera sono andata a vedere Roger Waters. Ecco, credo che sia stato un errore vederli a così breve distanza l'uno dall'altro, perché, con tutto il rispetto, la stima, e l'apprezzamento per Jay Kay, mi spiace ma Roger l'ha eclissato.

L'amico Ticket One ci ha fatto prendere i biglietti per The Wall a Giugno 2010, e anche se allora sembrava un po' prematuro,  non lo ringrazierò mai abbastanza; è ancora tale l'entusiasmo che non riesco nemmeno a raccontarlo. Definirlo concerto è decisamente riduttivo, è stato più di un concerto, è stato uno spettacolo, con tanto di fuochi d'artificio a imitare le sventagliate di mitra, un aereo in miniatura che si schianta contro il muro producendo un'esplosione e una fiammata, e i mitici inquietantissimi pupazzi dei Pink Floyd.  
E le immagini proiettate sul muro, la marcia dei martelli che mi ha sempre impressionata, il senso di claustrofobia e di privazione della libertà individuale, che mi terrorizza.
E la musica, meravigliosa e da pelle d'oca e peli ritti per 2 ore filate.

L'unico neo: ho idea che i controlli fossero un po' lassi, perché c'era evidentemente molta ma molta più gente rispetto alla capienza del Forum (incluso un goldon venexian che ha pensato bene di infastidirmi per tutte le due ore e versarmi anche la birra addosso). C'era gente seduta ovunque, sulle scale, sui ballatoi, insomma le vie di fuga erano completamente impraticabili.
Un paio di volte ho pensato che se fosse successo qualcosa avrei fatto la fine del sorcio, ma sarei morta felice, almeno credo.

4 commenti:

Cheebo ha detto...

Cacchio, sarebbe piaciuto esserci.
Sto provando moltissima invidia.

Effe ha detto...

@Cheebo: non voglio farti rosicare, ma è veramente l'evento più coinvolgente al quale abbia partecipato.
http://www.youtube.com/watch?v=4KYrAqAZfjs
e video seguenti, se vuoi farti una vaga idea...

the muffin woman pat ha detto...

quando vado ai concerti guardo sempre dove sono le vie di fuga.
odio chi fuma nei palaforum.
odio che nessuno dica di non fumare.
non siamo all'aperto.
noi italiano siamo i n. 1 a fare le regole per infrangerle.
:)

Effe ha detto...

@Pat: concordo, le regole vanno rispettate. Ma non concordo sul fatto che in Italia non viene rispettata la legge antifumo, anzi, mi pare che siamo stati più bravi a rispettarla di quanto avrei mai potuto immaginare. Pensa, ho scoperto che in Olanda c'è lo stesso divieto ma la gente continua a fumare nei locali. Me l'hanno detto due olandesi. :)