mercoledì 2 dicembre 2009

Location, location, location

Buffo fare l'ormai classica cena del martedì a casa mia invece che a casa della sua ideatrice. Ora sono destabilizzata, un po' per l'ora tarda che abbiamo fatto, un po' perchè a casa mia si sta di solito verso la fine della settimana, ma oggi è mercoledì e non venerdì.
Avvertenza: declino ogni responsabilità per l'eventuale insensatezza del post; è il sonno, tanto tanto sonno, a parlare tramite me.
Differenze tra i martedì a casa di A. e i martedì a casa di Effe:
  1. Spazio: lo so, ho detto che posso arrivare a 6, ma quel che non ho detto è che se ci riesco mi fanno entrare nel Guinness dei primati. Dobbiamo provare però...
  2. Tempo: A. è bravissima a capire quando deve buttarci fuori perchè "si è fatta una certa"; devo imparare a capire che per quanto mi stia divertendo la mattina dopo si lavora. Infatti oggi sono completamente sconvolta.
  3. Attrezzatura: continuo a non avere un cavatappi nè un servizio di bicchieri decente nè un'insalatiera... CAPITO??
  4. Aftermath: devo rassettare io, ma per la compagnia questo ed altro. :)
Similitudini:
  1. Cibo: esattamente lo stesso: anche ieri sera è stato fornito dalla premiata azienda V.3! Un sentitissimo grazie da parte di tutti i commensali. 
  2. Vino: a litri, come sempre. (e, a proposito, grazie ragazzi per aver portato il vino e il cavatappi)
Ora, forse qualcuno di voi si chiederà qual è il nesso tra il titolo del post, il suo contenuto e l'immagine di apertura. Boh? Io avevo avvertito all'inizio che avrei scrittto in stato si trance. Se interpretando quanto scritto riuscite a tirare fuori dei numeri da giocare per favore fatemelo sapere.
Grazie

Nessun commento: