venerdì 4 giugno 2010

Almanacco del giorno prima


Lo so, ho latitato. Purtroppo la fine del mese mi ha parecchio assorbita, e non ho potuto sfruttare la quantità di spunti che avevo raccolto.

Colonna sonora per la lettura: qui.

Riassumiamo.
Venerdì:
Lo scorso venerdì ci siamo goduti l'aperitivo in giardino alla Triennale, e per una volta in vita mia, evento più unico che raro, sono stata la prima a mettere in giro un pettegolezzo. Sì, non è una cosa di cui essere fieri, il pettegolezzo non è un'arte nobile, ma dato che di solito mi arrivano di quarta mano (almeno), avere uno scoop di prima mano è stata un'esperienza nuova e in quanto tale piuttosto stuzzicante.
Comunque, la Triennale è proprio un bel posto dove stare all'aperitivo. 
Unico neo, la musica un po' troppo alta.

Sabato:
Causa festeggiamento del compleanno materno mi sono persa una cena selvaggia iperdivertente e casinista. Almeno, dai racconti e dalle foto sembra così. Non penso sia un complotto per farmi rosicare...
Comunque, mentre io ero a Parma in un buon ristorante a mangiare con la mia famigliola, in un'atmosfera tranquilla, tutte educate, tutte carine, con brindisi sommessi alla salute di nostra madre e occhiate in tralice a chi osava turbare la nostra quiete parlando a voce troppo alta; mentre la Bucaniera si godeva lo splendido spettacolo del saggio di ginnastica ritmica delle allieve del suo Fidanzato; in quello stesso momento, dicevo, a un centinaio di chilometri di distanza la tribù dei Caciarones si radunava in un ristorante dove si mangia senza posate e dove, più che per mangiare, si va per fare il casino più totale. Non posso descrivere, visto che non c'ero, quello che è successo. Ma ho visto le foto, e ho la vaga sensazione che la festeggiata si ricorderà la serata per un bel pezzo. 
La foto allegata dà vagamente l'idea di come stavano piazzati alcuni soggetti umani.

Il resto della settimana è passato in tranquillità, tra un aperitivo il 1° giugno e un pranzo e una capatina al parco il 2. Amo la Festa della Repubblica.

E per concludere degnamente questo "Almanacco del giorno prima", le ricorrenze:
Il 1° giugno è stato un anno da quando ho conosciuto la Northern Baby. We all miss you dear.
La sera del 2 di giugno siamo tornati sul luogo del delitto, e brindato a noi. C'è chi ha detto "Meglio un anno di galera". I presenti sanno di chi parlo, e l'interessato sappia che me la sono legata al dito.
Ieri, 3 giugno, era il compleanno della Giandujotta. Tanti auguri, cento di questi giorni, e che le tue feste siano sempre piene di allegria e amici alticci!

Nessun commento: