venerdì 27 novembre 2009

La sindrome da fatturazione

Tale termine definisce il complesso di sintomi, sia fisici, sia psicologici, che compaiono ciclicamente, a cadenza mensile e ripetutamente, prima della fatturazione e scompaiono quando il flusso di DDT (documenti di trasporto) finisce; colpisce le donne che, per problemi di organizzazione aziendale, sono costrette ad occuparsi di fatture e numeri pur non essendo qualificate.

Mentre le impiegate del settore amministrativo, prima del ciclo della fatturazione, non presentano alcun disturbo rilevante, per quelle dell'area acquisti questo appuntamento mensile rappresenta un vero problema, caratterizzato da:
- malessere
- instabilità emotiva
- irritabilità
- depressione.
 
A questi sintomi si aggiungono le difficoltà nelle relazioni interpersonali: la buyer costretta a fatturare può avere un atteggiamento aggressivo con i fornitori che non si decidono a inviare le fatture, con i controller che le stanno col fiato sul collo, con i colleghi che le chiedono favori nel momento sbagliato. Purtroppo talvolta l'aggrssività viene sfogata anche sui propri familiari e amici; se l'avesse, potrebbe rischiare di litigare continuamente con il partner.

I sintomi, che si manifestano solitamente tra il 18 e il 30 di ogni mese, sono: irritabilità e inquietudine, aggressività e facile perdita dell'autocontrollo, variazioni del tono dell'umore e perdita di interesse per le attività quotidiane, ansia, crisi di pianto immotivate* e voglia di piangere, depressione, stanchezza, difficoltà di concentrazione, modificazioni dell'appetito e “voglia di dolce”, perdita della libido**, disturbi del sonno***.


La sindrome da fatturazione purtroppo non è ancora considerata a tutti gli effetti una malattia, ma ciò che è sicuro è che con l'aiuto di un esperto, inteso come esperto in contabilità messo a disposizione della suddetta buyer, si può anche guarire.


*immotivate un c***o, sono in realtà proporzionali alla pila di fatture di lato alla scrivania

**questa mi manca, ma purtroppo non fa differenza

***grazie a Dio mi manca anche questo. Tutto il resto però corrisponde.

Nessun commento: